Un punto per parte: è 1-1 tra Fiorentina e Juventus Pareggio che non accontenta nessuno al Franchi

Fiorentina, Ronaldo

La Fiorentina ospita al Franchi la Juventus. In palio ci sono punti importanti! La Fiorentina che all’andata fu corsara vincendo 3-0 a Torino ora ha bisogno disperato di punti salvezza.

La Juventus, frastornata dalla polemica Superlega, cerca di dare continuità a un periodo di prestazioni altalenante. Iachini sceglie il 3-5-2 con Ribery accanto a Vlahovic.

Pirlo risponde con il tandem Ronaldo-Dybala. Alla Fiorentina una vittoria in entrambe le partite di campionato manca dal 1968/1969. Per la Juve i numeri fuori casa nelle ultime cinque partite sono impetuosi: una vittoria, due pareggi e due sconfitte.

Subito brivido per la Fiorentina! Al 6’ Pulgar perde un pallone sanguinoso, Cuadrado prova a servire Ronaldo ma Dragowski è bravo ad anticipare il portoghese.

I ritmi nei primi minuti di gara sono abbastanza bassi, con la Juventus che cerca di farla girare e la Fiorentina tutta dietro la linea della palla. Al 19’ prima occasione per i padroni di casa: tiro potente ad incrociare ma Szczesny vola e devia sul fondo.

Momento favorevole per la viola che due minuti dopo prende un palo clamoroso con Pulgar! Dai venticinque metri il tiro del cileno trova la deviazione di Bonucci; pallone che si stampa sul palo e termina tra le mani dell’estremo difensore polacco.

Al 25’ altro brivido per la retroguardia bianconera: Ribery cerca Vlahovic, Szczesny non è perfetto in uscita ma ci pensa Chiellini ad intervenire prima che il pallone arrivi all’attaccante serbo. Gli sforzi degli uomini di Iachini hanno i suoi frutti.

Al 29’ calcio di rigore per la Fiorentina! Cucchiaio di Vlahovic e 1-0. Diciassettesimo gol stagionale in campionato. L’ultimo attaccante in Serie A a raggiungere i 17 gol in Serie A prima dei 22 anni fu Vucinic ai tempi del Lecce. Fiorentina galvanizzata dal gol e bianconeri che faticano a contenere le fiammante avversarie.

La risposta degli ospiti arriva a pochi minuti dal termine del primo tempo. Al 43’ Dybala, tra le linee, riesce a servire per l’inserimento centrale del gallese che a tu per tu con Dragovski sfiora di pochi centimetri il palo. La prima frazione di gioco termina con la Fiorentina in vantaggio.

Il vantaggio dei padroni di casa sarebbe potuto essere più largo grazie alle occasioni di Milenkovic e Pulgar. Inizia il secondo tempo e dopo quaranta secondo è subito Morata! Palla in profondità di Cuadrado per il numero 9 bianconero che rientra sul mancino e lascia partire un tiro-cross che beffa Dragovski! Pareggio immediato della Juventus. Ci prova subito a reagire la Fiorentina! Pulgar dagli sviluppi di calcio piazzato calcia ma trova la deviazione della barriera.

Passano due minuti e ancora Pulgar: azione insistita di Castrovilli che appoggia al cileno; il suo dentro trova Szczesny attento! Entrambe le squadre hanno bisogno di portare a casa l’intera posta in palio e al 62’ è la Juventus ad andare vicina al vantaggio.

Cuadrado crossa sul secondo palo, Dragowski calcola male l’uscita e sul secondo palo Chiellini non riesce ad approfittarne. Pirlo prova a scuotere i suoi sostituendo Ramsey con McKennie, affidandosi alla freschezza e agli inserimenti dello statunitense. Sono gli ospiti a concludere in avanti nei minuti finali non riuscendo mai ad essere pericolosi.

L’ultima occasione capita a pochi centimetri da Ronaldo. Il solito Cuadrado tocca per Kulusevski, il quale la mette sul secondo palo ma CR7 per pochi centimetri non ci arriva. 

Termina con un punto per parte al Franchi. Juventus che spreca la possibilità di superare momentaneamente Atalanta e Milan. Fiorentina che disputa una partita coraggiosa ha più volte rischiato di portarsi sul doppio vantaggio. Gli uomini di Iachini rimangono a +3 dalla zona retrocessione e domenica prossima a Bologna si giocano punti vitali per la salvezza.

FIORENTINA (3-5-1-1): Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella; Venuti (46′ Martinez Quarta), Amrabat, Pulgar, Castrovilli (85′ Eysseric), Igor (72′ Biraghi); Ribery (72′ Kouame); Vlahovic. A disposizione: Terracciano, Rosati, Olivera, Malcuit, Barreca, Montiel, Callejon. All. Iachini

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; De Ligt, Bonucci (46′ Kulusevski), Chiellini; Cuadrado, Ramsey (69′ Mc Kennie), Bentancur, Rabiot, Alex Sandro; Dybala (46′ Morata), Cristiano Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Arthur, Morata, Danilo, Bernardeschi, Frabotta, Andrade. All. Pirlo

ARBITRO: Massa di Imperia.

MARCATORI: 29′ Vlahovic (F), 46′ Morata (J).

NOTE: Ammoniti: Igor, Caceres, Biraghi (F) e De Ligt (J), Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Servizio fotografico a cura di Giacomo Cosua