Fiorentina in caduta libera. La società manda tutti in ritiro.

fiorentina

Al Gewiss Stadium va in scena la sfida tra Atalanta e Fiorentina. Le due squadre arrivano all’appuntamento con umori opposti: orobici con la qualificazione agli ottavi di Champions League in tasca, mentre i viola In periodo negativo in termini di risultati.

Bergamaschi che partono forte e si rendono pericolosi dagli sviluppi di corner, prima con Zapata e poi con Romero. In entrambe le occasioni Dragowski si supera per tenere inviolata la porta viola. Reazione della Fiorentina che non tarda ad arrivare: Bonaventura trova Vlahovic, che prova un sinistro a giro. Gollini risponde alla grande e devia sulla traversa.

Matteo Pessina in azione

Risultato che si sblocca negli ultimi minuti del primo tempo: Zapata entra in area e serve Gosens che da due passi supera un incolpevole Dragowski. Nella seconda frazione, è l’Atalanta che ne fa da padrona e raddoppia al 55’ con la bella punizione a scavalcare la barriera di Malinovsky.

Passano pochi minuti e al 63’ sono ancora e nerazzurri a segnare: dagli sviluppi di corner Toloi devia in rete la spiazzata di Djimsiti. Nel finale di partita Fiorentina che prova una reazione d’orgoglio ma senza mai rendersi veramente pericolosa dalle parti di Gollini.

L’Atalanta conquista 3 punti importanti in vista della trasferta di Torino contro la Juventus di mercoledì. Fiorentina rimane ferma nelle parti basse della classifica, a quota 9 punti, in profonda crisi di risultati.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero (29′ st Palomino), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens (36′ st Mojica); Pessina, Malinovskyi (29′ st Muriel); Zapata (36′ st Lammers). A disposizione: Rossi, Sportiello, Sutalo, Gomez, Piccini, De Paoli, Gyabuaa, Diallo. All.: Gasperini

Fiorentina (4-4-2): Dragowski; Venuti, Milenkovic, Pezzella, Biraghi (28′ st Barreca); Pulgar (1′ st Castrovilli), Amrabat, Bonaventura, Lirola (13′ st Callejon); Eysseric (13′ st Ribery), Vlahovic (26′ Kouame). A disposizione: Terracciano, Martinez Quarta, Borja Valero, Saponara, Caceres, Cutrone, Igor. All.: Prandelli

Arbitro: Mariani

Marcatori: 44′ Gosens, 10′ st Malinovskyi, 18′ st Toloi

Ammoniti: Romero (A), Amrabat, Ribery (F)

Testo a cura di Alberto Battarin

Embed from Getty Images