Ci pensa Cristiano: 2-1 in rimonta all’Udinese!

Cristiano

Per la Juventus partita importantissima alla Dacia Arena con l’obbligo di tre punti dopo il pareggio di Firenze. Non un periodo tranquillo per la Juve: dopo le polemiche sulla Superlega, in settimana si sono registrate le dichiarazioni di Agnelli nei confronti di Paratici sul caso Suarez e, come se non bastasse, la panchina di Andrea Pirlo sembra sempre più in bilico, con l’ombra di Massimiliano Allegri che aleggia dalle parti della Continassa. L’Udinese, al contrario, arriva all’incontro con un successo importante a Benevento che ha archiviato il discorso salvezza portando De Paul e compagni in undicesima posizione. Nel prepartita forte nubifragio su Udine con anche qualche chicco di grandine; il terreno però sembra aver retto bene.

Quattro degli ultimi cinque incroci sono favorevoli alla Juventus, ma nell’ultimo incontro alla Dacia Arena vinsero i friulani grazie alla rete di Fofana nel finale.

Gotti schiera i suoi con un 3-5-1-1 con Okaka unica punta, con Pereyra, ex della gara, ad agire alle sue spalle. Pirlo risponde con un 4-4-2 con Dybala ad affiancare Cristiano Ronaldo. Si parte! Subito Udinese! Buon avvio dei padroni di casa: muovono il pallone e cercano di trovare un varco nella difesa avversaria. Al 10’ è 1-0! De Paul batte velocemente una punizione che libera Molina in area. Il destro in diagonale dell’esterno numero 16 che gonfia la rete nonostante la deviazione di Szczesny.

Cristiano

Secondo gol consecutivo per Molina che era andato in gol anche a Benevento. Juventus subito sotto vede complicarsi la gara: uomini di Pirlo che provano ad alzare i ritmi per trovare il varco giusto ma i padroni di casa si difendono bene e con spirito di sacrificio. Al 27’ occasione Juventus! Corner di Cuadrado che spiove in area, De Paul manca l’intervento e McKennie impatta di testa in tuffo sfiorando il palo alla destra di Scuffet. Ora la Juve spinge con più incisività: al 37’ De Ligt colpisce Bentancur, sul rimpallo lo stesso difensore olandese va al cross; Ronaldo conclude ma non trova la porta. Il primo tempo termina con l’Udinese in vantaggio.

Avvio rombante dei padroni di casa che al 10’ trovano subito il gol. Con il passare dei minuti cresce la Juventus che prova a riequilibrare la gara ma senza mai creare grosse occasioni dalle parti di Scuffet. Nella ripresa la Juventus sarà costretta a ribaltare la gara se vuole rimanere attaccata al treno Champions. La prima occasione della ripresa, però, è dell’Udinese: Okaka protegge palla in area di rigore e, dopo un rimpallo, il pallone va ad Arslan che conclude senza trovare la porta.

Occasione sciupata dal centrocampista friulano. Pirlo prova a scuotere i suoi con delle sostituzioni: entra Kulusevski per Bernardeschi e Morata per l’impalpabile Dybala. Fino al 80’ la Juventus sembra incapace di affondare sul muro eretto dai padroni di casa, ma poi arriva l’episodio che cambia la gara. Ripartenza di Cuadrado che converge verso il centro e scarica per Kulusevski. La conclusione del fantasista svedese viene rimpallata e sul pallone si getta ancora l’inesauribile Cuadrado che guadagna una buona punizione.

Sul pallone si presenta Cristiano Ronaldo. Il suo destro viene ribattuto irregolarmente dal braccio di De Paul. Per Chiffi non ci sono dubbi: è calcio di rigore! Si dispera De Paul, consapevole dell’ingenuità commessa. Sul dischetto va Cristiano Ronaldo che fulmina Scuffet e fa 1-1! Improvvisamente l’inerzia della partita gira verso la Juventus e all’87’ la rimonta viene completata! Rabiot, appena entrato per McKennie, si libera di forestieri e crossa sul secondo palo. Sul pallone si avventa il solito Cristiano Ronaldo che di testa la mette dentro con la complicità dell’indeciso Scuffet. 2-1! L’Udinese prova a riorganizzarsi con un assalto finale ma non produce gli effetti sperati e così alla Dacia Arena termina 2-1 per la Juventus. Vittoria di fondamentale importanza per i bianconeri che rimangono appaiati al Milan e agguantano l’Atalanta a 69 punti. L’uomo della provvidenza è sempre Cristiano Ronaldo! E ora, allacciamo le cinture: domenica prossima ci aspetta un vero e proprio spareggio Champions. All’Allianz Stadium arriverà il Milan di Pioli!

UDINESE (3-5-1-1): Scuffet; Becao, Bonifazi (84′ Samir), Nuytinck; N. Molina (90′ Ouwejan), de Paul, Arslan (72′ Forestieri), Walace, Stryger-Larsen; Pereyra; Okaka. Allenatore: Gotti. A disposizione:Gasparini, De Maio, Zeegelaar, Makengo, Llorente.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado (84′ Correia), McKennie (84′ Rabiot), Bentancur, Bernardeschi (59′ Kulusevski); Ronaldo, Dybala (66′ Morata). Allenatore: Pirlo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Frabotta, Chiellini, Demiral, Dragusin, Arthur, Ramsey, Fagioli.

ARBITRO: Chiffi di Padova.

MARCATORI: 10′ Molina (U), 83′ rig.Ronaldo (J), 89′ Ronaldo (J).

NOTE: Ammoniti: Arslan, Pereyra, De Paul (U). Recupero: 1′ pt, 5′ st.

Servizio fotografico a cura di Giacomo Cosua.