Bologna e Torino si dividono la posta: è 1-1! Un punto per parte nel mercoledì di Serie A

Bologna

Il Bologna di Mihajlovic, ospita allo stadio Dall’Ara un Torino che va a caccia di punti per la salvezza. Entrambe le squadre nello scorso turno hanno battuto rispettivamente Spezia e Roma. Sinisa Mihajlovic vara il turnover in mediana schierando Poli e Dominguez, Nicola conferma Zaza in avanti in tandem con Belotti.

Al 7’ subito qualche problema per i padroni di casa: Dominguez chiede il cambio dopo un contrasto con Singo, al suo posto entra Baldursson. La prima occasione da gol arriva al 11’ con l’ex della partita: Simone Verdi. Il 24 granata entra nell’area del Bologna e calcia; Soumaoro si oppone provvidenzialmente. La risposta dei rossoblu arriva al 17’: gran sinistro dai 30 metri di Orsolini. Il pallone va poco largo dall’incrocio dei pali. 

Il primo spartiacque della gara arriva attorno al 25’. Belotti conclude dopo una grande azione tra Zaza, Verdi e lo stesso gallo. Il suo tiro viene respinto da Skorupski in corner. Passa un minuto e il Bologna va in vantaggio! Suggerimento in profondità di Soriano per Barrow, il quale destro buca Milinkovic-Savic e fa 1-0! Portiere serbo del Torino non è del tutto esente da colpe.

E’ una rete importante per l’attaccante del Bologna: diventa il più giovane giocatore nei top-5 campionati europei ad aver marcato almeno 8 gol e 8 assist. Il Torino prova a buttarsi in avanti in chiusura di tempo per cercare il pareggio.

Al 42’ occasionissima per Verdi! Singo trova il fantasista granata che da buona posizione calcia a lato. Il primo tempo termina sul risultato di 1-0 per il Bologna grazie alla rete di Barrow. Ha da recriminare il Torino per le occasioni sprecate.

Inizia il secondo tempo e il Torino ha subito l’occasione di riequilibrare la partita. Belotti mette in porta Zaza ma Skorupski lo mura in corner. 

Mihajlovic avverte la difficoltà dei suoi ed effettua tre cambi: entrano De Silvestri, Schouten e Svanberg per Dijks, Poli, Baldursson. Le preoccupazioni del tecnico serbo si concretizzano al 58’ con il pareggio dei granata. Non è un gol qualunque, ma è un’autentica perla da parte di Rolando Mandragora.

Il centrocampista campano calcia di contro balzo dal limite. Il suo tiro si spegne sotto il sette. Mandragora in stato di spolvero: ha segnato tre gol in 11 presenze in questa Serie A; tanti quanti nelle precedenti 71 gare giocate.

Il Torino sulle ali dell’entusiasmo prova a portarsi in vantaggio inserendo anche Toni Sanabria. Il Bologna cerca di difendersi. Nonostante gli sforzi prodotti, il Torino non riesce ad affondare nella resistenza felsinea. 

Termina 1-1 con le due squadre che si dividono un punto. Il Bologna mantiene la sua condizione di tranquillità in classifica, mentre i granata vedono il loro distacco dal Cagliari ridursi a tre lunghezze, vista la vittoria dei sardi a Udine.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Soumaoro, Dijks (56′ De Silvestri); Poli (55′ Schouten), Dominguez (9′ Baldursson; 56′ Svanberg); Orsolini, Soriano, Sansone (83′ Skov Olsen); Barrow. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Antov, Faragò, Juwara, Palacio, Vignato. Allenatore: Mihajlovic.

TORINO (3-5-2): Milinkovic-Savic; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon (72′ Lukic), Mandragora, Verdi (65′ Baselli), Rodriguez (65′ Ansaldi); Zaza, Belotti (72′ Sanabria). A disposizione: Ujkani, Lyanco, Murru, Buongiorno, Linetty, Vojvoda, Gojak, Bonazzoli. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Marini di Roma.

MARCATORI: 25′ Barrow (B), 58′ Mandragora (T),

NOTE: Ammoniti: Baldursson, Mbaye, Poli, Danilo (B), Nkoulou, Rincon (T).

Servizio fotografico a cura di Giacomo Cosua