Nestorovski regala 3 punti d’oro all’Udinese

Alla Dacia Arena va in scena Udinese-Fiorentina. Entrambe le squadre si trovano appaiate a 25 punti. I friulani, nonostante le assenze, sono in un periodo piuttosto positivo con due vittorie, due pareggi e una sconfitta nelle ultime 5 giornate.

I viola devono ancora trovare la continuità di risultati che da troppo tempo manca. Importante nell’ultima giornata la vittoria per 3-0 sullo Spezia.

Gotti si affida al tandem offensivo Llorente-Nestorovski, mentre Prandelli ritrova Ribery dal 1’ accanto a Vlahovic.

La prima occasione è dei padroni di casa: grande giocata di De Paul che serve Stryger Larsen in profondità. La conclusione ad incrociare dell’esterno danese trova l’ottimo intervento di Dragowski in spaccata.

La risposta della Fiorentina arriva con Martinez Quarta a pochi istante dal termine del primo tempo.

Il difensore argentino ruba palla a Nestorovski all’altezza della metà campo e lascia partire un tiro dalla lunga distanza che, deviato da Wallace, sbatte sulla parte alta della traversa.


La ripresa rimane di difficile lettura per lunghi tratti: c’è grande densità a centrocampo, le linee sono molto compatte e questo non permette a nessuna delle due squadre di aver la meglio.

L’Udinese sembra provarci con più veemenza ma l’occasione per portarsi in vantaggio ce l’ha la Fiorentina al 63’.

Vlahovic riceve in profondità il filtrante di Ribery, ma il suo controllo non è perfetto e Musso riesce a chiudergli lo specchio al momento del tiro.

Quando la partita sembra andare verso i binari di uno scialbo 0-0, è l’Udinese che riesce a trovare la via del gol. Al minuto numero 85, Nestorovski sfrutta il cross al bacio di De Paul e la disattenzione difensiva di Milenkovic che lo perde completamente; il suo colpo di testa, a pochi passi, non lascia scampo all’estremo difensore ospite. E’ 1-0!

Questo gol taglia le gambe alla viola e decide la partita. Con questo successo l’Udinese sale a quota 28, scavalcando Genoa, Spezia e Benevento posizionandosi momentaneamente in una posizione di classifica tranquilla.

La Fiorentina incappa ancora in una brutta prestazione. Ciò che preoccupa dei toscani è l’incapacità di dare continuità ai propri risultati. Rimane ferma in classifica a 25, a +7 dal terzultimo posto.

Nel prossimo turno i friulani saranno ospiti del Milan di Pioli, reduce dalla vittoria dell’Olimpico contro la Roma; mentre la Viola andrà in cerca punti proprio contro gli uomini di Fonseca.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina (46′ st De Maio), De Paul, Walace, Makengo (24′ st Arslan), Stryger Larsen; Llorente (31′ st Braaf), Nestorovski. A disp.: Gasparini, Scuffet, Samir, Okaka, Micin. All.: Gotti

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella (43′ st Montiel), Martinez Quarta; Malcuit (34′ st Caceres), Eysseric (43′ st Borja Valero), Pulgar, Castrovilli (34′ st Amrabat), Biraghi; Vlahovic, Ribery (23′ st Kokorin). A disp.: Terracciano, Rosati, Olivera, Venuti, Barreca, Callejon, Igor. All.: Prandelli

Arbitro: Volpi

Marcatori: 41′ st Nestorovski (U)

Ammoniti: Llorente (U), Martinez Quarta, Kokorin (F)

Servizio Fotografico: Giacomo Cosua