Toro: 3 punti d’oro a Udine per la salvezza!

Toro

Alla Dacia Arena va in scena lo scontro salvezza tra i padroni di casa dell’Udinese e il Toro di Mister Nicola. Friulani vicini alla quota salvezza, granata ancora quartultimi ma galvanizzati dagli ultimi risultati utili. Moduli quasi speculari per le due formazioni: Gotti sceglie un 3-5-1-1 con Pereyra a supporto di Llorente; Nicola si affida al tandem Sanabria-Belotti. 

Udinese che parte forte! Le incursioni di Molina da un lato e Stryger Larsen dall’altro provocano non pochi problemi alla retroguardia ospite. Padroni di casa che premono ma la prima grande occasione della partita è da parte del Torino: il gallo Belotti lascia partire un cross tagliato, il quale trova Sanabria che a tu per tu con Musso non trova l’impatto con la sfera.

Attorno alla mezzora si accende la sfida! 

Al 30’ il solito Belotti trova magistralmente Vojvoda, il quale mette dentro per l’accorrente Rincon. Il mediano venezuelano calcia di sinistro al volo; sulla conclusione Becao si immola e scongiura il gol.

Risponde subito l’Udinese con due occasioni ravvicinate: al 33’ Buongiorno appoggia per l’uscita di Milinkovic Savic. L’estremo difensore granata scivola e ne approfitta Molina per impossessarsi del pallone. L’esterno argentino però spreca tutto.

Non passa nemmeno un minuto e questa volta è De Paul ad avere l’occasione del vantaggio. Saltato secco Rincon e destro a battere Milinkovic-Savic. Palla che esce d’un soffio e termina sul fondo. La partita è bella e i ritmi sono alti!

In chiusura di tempo è ancora l’Udinese ad avere l’occasione per portarsi in vantaggio. Corner di De Paul che trova Llorente completamente solo in area; il suo colpo di testa è centrale e Milinkovic-Savic riesce a respingere. 

Prima frazione di gioco con molte occasioni da gol da entrambe le parti. Udinese tiene il possesso ma non riesce a sfondare.

La seconda frazione di gioco inizia con il Toro che alza la propria pressione e il proprio baricentro. Al 59’ episodio che da la svolta alla gara: Verdi tocca su punizione per l’inserimento di Belotti; Arslan interviene in modo scomposto. Per Doveri non ci sono dubbi: è calcio di rigore!

E’ lo stesso capitano granata a presentarsi contro Musso dagli undici metri. L’estremo difensore friulano rimane immobile e il gallo fa 1-0! Dopo il vantaggio girandola di cambi da parte di entrambi gli allenatori: entrano Zaza e Lukic tra le file del Toro, Forestieri ed Okaka per i bianconeri.

L’Udinese alza la pressione e al 71’ episodio da moviola nell’area granata. Doveri valuta rigore il contatto tra Buongiorno e Becao; dopo il consulto con il Var viene assegnata punizione dal limite. Padroni di casa che ci provano sempre sull’asse argentino De Paul-Molina. Al 75’ pallone per Pereyra, la quale conclusione viene respinta dalla retroguardia granata.

Nei minuti finali di gara l’Udinese finisce la benzina e il Toro ha l’occasione per raddoppiare. Linetty si inserisce centralmente ma non riesce clamorosamente a servire Bremer a due passi dalla porta. Granata che sprecano il match point! Errore che non costa punti; dopo 5 minuti di recupero, sono tre i punti per gli uomini di Nicola. 

Il gallo Belotti trascina il Toro ad una vittoria di vitale importanza. Ora sono 5 i punti di distacco dal Cagliari terzultimo. Terza sconfitta consecutiva per l’Udinese che deve immediatamente invertire la rotta. 

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir (33′ st Ouwejan); Molina, De Paul, Wallace, Arslan (20′ st Forestieri), Stryger Larsen (41′ st Nestorovski); Pereyra; Llorente (20′ st Okaka). A disposizione: Gasparini, Scuffet, Makengo, Nuytinck, Braaf, Micin, De Maio, Zeegelaar. Allenatore: Gotti

TORINO (3-5-2): Milinkovic-Savic; Izzo, Bremer, Buongiorno; Vojvoda, Rincon (20′ st Lukic), Mandragora, Verdi (39′ st Linetty), Ansaldi; Sanabria (20′ st Zaza), Belotti. A disposizione: Ujkani, Sava, Baselli, Gojak, Rodriguez, Bonazzoli, Murru, Nkoulou. Allenatore: Nicola

ARBITRO: Doveri di Roma

MARCATORI: 16′ st Belotti (T, su rig.)

NOTE: Ammoniti: Mandragora, Buongiorno, Zaza (T). Recupero: 5′ st.

Servizio Fotografico a cura di Giacomo Cosua