Turno pre-pasquale al Gewiss Stadium. L’Atalanta in piena corsa Champions League cerca i tre punti contro l’Udinese di Luca Gotti che viene da una sola sconfitta nelle ultime cinque partite.

Gasperini conferma la difesa a 4 con Toloi e Gosens sugli esterni e Muriel alle spalle di Zapata.

Gotti conferma il 3-5-2 con Braaf accanto ad Okaka. A livello statistico i due attacchi sono antipodi: l’Atalanta con il miglior attacco della Serie A, con il tandem Muriel-Zapata che ha marcato 26 gol in due. Per l’Udinese il miglior marcatore è De Paul a 6.

Il prepartita è condizionato dalle condizioni meteo avverse: pioggia a dirotto su Bergamo, ma il manto erboso sembra reggere.

Primo pallone della gara è dell’Udinese ma fin dalle prime battute sono i padroni di casa a tenere le redini del gioco, appoggiandosi spesso a Muriel sulla sinistra. Il numero 9 colombiano è il più pericoloso dei suoi e al 19’ porta in vantaggio la Dea.

Azione sulla sinistra con Pessina che muove la palla dal lato corto per il compagno. Muriel trova il corridoio tra le gambe dei difensori e fa 1-0! Udinese dopo lo svantaggio prova a riorganizzarsi ma sono sempre i padroni di casa a orchestrare il gioco.

Il primo tiro in porta ospite arriva alla mezzora: azione solitaria di Osaka che si accentra dalla sinistra e conclude in scivolata, ma impatta male la palla.

Al 37’ occasionissima Atalanta! Muriel serve dalla sinistra Malinovskyi. Il fantasista ucraino all’altezza della lunetta calcia di sinistro; Musso vede il pallone all’ultimo e vola a deviare la sfera.

E’ Muriel il protagonista della prima frazione di gara. Al 43’ Malinovskyi ricambia il passaggio di pochi minuti prima, servendo Muriel in profondità. Il taglio della punta colombiana lo mette davanti a Musso. Estremo difensore bianconero superato e 2-0!

La prima frazione di gara sembra destinata a concludersi sul doppio vantaggio orobico, invece l’Udinese reagisce subito! Molina supera in dribbling Gosens; cross basso in mezzo all’area per Pereyra. Il suo destro batte Gollini e fa 2-1!

Primo tempo a tinte sudamericane. All’Atalanta trascinata da Muriel ha risposto l’argentino Pereyra.
Nella seconda frazione di gioco Gasperini opera subito due sostituzioni: entrano Ilicic e Djimsiti per Muriel e Gosens. Pronti-via ed è subito Pessina a sfiorare il gol.

Ancora un passaggio illuminante di Malinovskyi per l’inserimento con i tempi giusti da parte del centrocampista della nazionale. Musso riesce a deviare in corner.

Gli sforzi offensivi dell’Atalanta portano i suoi frutti al 61’. Il solito Malinovskyi illumina con un pallone che manda in porta Zapata! Il numero 91 batte Musso e fa 3-1!


Quando l’Udinese di Gotti sembra aver preso il montante decisivo, reagisce e rientra in partita. Al 71’ cambio di gioco da esterno a esterno; Molina mette in mezzo un pallone sul quale arriva Stryger Larsen. L’esterno danese accorcia le distanze per i suoi. E’ 3-2!


L’Udinese prova a rimettere in equilibrio la partita ma l’ultima occasione della gara è degli uomini di Gasperini: all’89 Ilicic approfitta dell’errore di Bonifazi ma a tu per tu con Musso manda fuori ma non di molto.

Al triplice fischio è 3-2 Atalanta! Tre punti importantissimi per la Dea che accorcia sul Milan, fermato in casa dalla Sampdoria e super la Juventus, anch’essa fermata sul 2-2 nel derby contro il Torino.

Udinese che torna a casa da Bergamo a mani vuote, ma la prestazione degli uomini di Gotti fa assolutamente ben sperare per il finale di stagione.

RETI: 19′, 43′ Muriel (A), 45′ Pereyra (U), 61′ Zapata (A), 71′ Stryger Larsen (U).

ATALANTA (4-2-3-1): Gollini 6; Toloi 6, Romero 5,5, Palomino 6, Gosens 5,5 (dal 46′ Djimsiti 5,5); De Roon 6, Freuler 6,5; Malinovskyi 7 (dal 77′ Maehle sv), Pessina 6,5 (dal 77′ Pasalic sv), Muriel 7,5 (dal 46′ Ilicic 5); Zapata 6,5 (dall’85’ Miranchuk sv). All. Gian Piero Gasperini 6,5.

UDINESE (3-5-2): Musso 5; Becao 5, Nuytinck 5 (dal 70′ Samir 5,5), Bonifazi 5,5; Molina 7, De Paul 5,5, Walace 6 (dall’82’ Arslan sv), Pereyra 6,5, Zeegelaar 5,5 (dal 59′ Stryger Larsen 6,5); Braaf 4,5 (dal 70 Forestieri 6,5), Okaka 5,5 (dal 59′ Llorente 5,5). All. Luca Gotti 5,5.

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo.

AMMONITI: Pereyra, Samir (U).

Servizio fotografico a cura di Giacomo Cosua

Tagged: