Slovenia battuta 4-0: L’Under21 passa ai quarti!

Slovenia

All’Arena Z’dezele di Celje l’Italia di Paolo Nicolato si gioca la qualificazione contro la Slovenia padrona di casa di Milenko Acimov. Azzurrini che per raggiungere i quarti devono portare a casa i 3 punti.

Il tecnico azzurro conferma il 3-5-2 con Gabbia, al rientro dalla squalifica, affiancato da Lovato e Ranieri.

La cerniera di centrocampo è composta da Frattesi Pobega e Maggiore. Anche in questo reparto le assenze sono pesanti: Rovella e Tonali out per squalifica. Sugli esterni rientra Sala, mentre Bellanova viene confermato a destra. In attacco, a sostituire lo squalificato Scamacca, c’è Raspadori al fianco di Cutrone.

La Slovenia risponde con un 4-4-2: la coppia d’attacco è Elsnik-Medved.

L’avvio sloveno è coraggioso ma sono gli Azzurrini a passare in vantaggio già al 10’ minuto. Pobega calcia dal limite ma il suo tiro viene respinto dalla difesa avversaria; sulla ribattuta si avventa il suo compagno di squadra di club, Giulio Maggiore, il suo diagonale da posizione defilata si infila chirurgicamente all’angolino opposto. Non si poteva sperare in un avvio migliore per gli azzurrini; è 1-0!

 

La squadra di Acimov accusa il colpo e al 19’ è già 2-0. Lancio in profondità di Ranieri per il movimento di Raspadori. Il centravanti del Sassuolo scatta alle spalle della difesa e, a tu per tu con il Vekic, sigla il raddoppio con una conclusione sul primo palo.

I ragazzi di Nicolato, galvanizzati dal 2-0, continuano ad imperversare sulla metà campo avversaria e, al 24’, Frattesi si procura un calcio di rigore.

Il centrocampista del Monza entra in area e viene steso da Karic; per l’arbitro non ci sono dubbi. Sul dischetto si presenta il capitano, Patrick Cutrone.

Il numero 10 azzurro è freddissimo e piazza il pallone all’angolino basso alla sinistra di Vekic. Portiere sloveno intuisce ma non riesce al pallone di entrare in rete. 3-0 Italia già al 25’!


Padroni di casa che cercano con orgoglio di provare a riaprire il match. Al 36’ gran giocata di Matko: l’esterno sloveno si libera di tacco di Gabbia e calcia sul secondo palo; Carneresecchi è attento e mantiene i suoi in vantaggio di tre lunghezze.


In conclusione di tempo, Cutrone viene servito ottimamente da Raspadori. L’attaccante del Valencia viene steso dall’estremo difensore sloveno: è rigore!

Si rinnova la sfida dagli 11 metri tra Cutrone e Vekic. Questa volta ad averne la meglio è il portiere che para il tiro dell’avversario tuffandosi sulla destra.

La prima frazione di gioco termina 3-0 per l’Italia. Ottima prova dell’Italia che ha subito messo le cose in chiaro gestendo poi la gara. Slovenia non è mai stata in grado di impensierire gli avversari.

Ad inizio secondo tempo, Acimov opera subito tre sostituzioni nella speranza di poter riaprire la gara. La reazione sperata scema al 50’: l’Italia realizza la sua quarta rete! Tiro potente e preciso di Cutrone dal limite dell’area che si insacca sotto il sette.

Mancano ancora 40 minuti di partita ma l’incontro risulta già virtualmente chiuso. La Slovenia ci prova timidamente ma senza creare grosse occasioni da gol.

All’82’ seconda espulsione del torneo per Marchizza. Il difensore dello Spezia entrato al posto di Lovato, colleziona una doppia ammonizione e viene espulso.


Al minuto numero 84’ Carnesecchi è superlativo! Cerin calcia una punizione dalla sinistra; sul pallone si avventa Stojinovic che colpisce di testa a botta sicura.

Carnesecchi compie un intervento prodigioso mandando la palla oltre la traversa. L’estremo difensore di proprietà dell’Atalanta mette il sigillo sul risultato finale.

Dopo tre minuti di recupero l’Italia può festeggiare il passaggio del turno ai quarti di finale dell’Europeo Under 21! Azzurrini che vincono e convincono contro una modesta e timida Slovenia.

La qualificazione ai quarti è una dimostrazione di forza di un gruppo che ha superato non poche difficoltà in queste tre gare. I ragazzi di Nicolato affronteranno la vincente del Gruppo D: una tra Portogallo, Svizzera, o Croazia.

ITALIA-SLOVENIA 4-0
MARCATORI: 10′ Maggiore, 19′ Raspadori, 25′ rig., 50′ Cutrone
ITALIA (3-5-2):
Carnesecchi; Lovato (55′ Marchizza), Gabbia, Ranieri; Bellanova (54′ Zappa), Frattesi, Pobega (74′ Pirola), Maggiore, Sala; Raspadori (74′ Colombo), Cutrone (86′ Frabotta). CT: Nicolato.
SLOVENIA (4-4-2): Vekic; Žinic, Brekalo (47′ Stojinovic), Karic, Kolmanic (81′ Ploj); Matko, Zaletel, Cerin, Prelec (46′ Petrovic); Elšnik (46′ Svetlin), Medved (70′ Z. Celar). CT: Acimovic.

Servizio fotografico a cura di Giacomo Cosua