Bastava un punto al Torino di Longo per salvarsi e il punto è arrivato sul campo di una Spal sempre più retrocessa e ultima sul campo. L’arrivo di Di Biagio non ha ottenuto gli effetti sperati, anzi probabilmente ha aggravato ancora di più una situazione davvero irreparabile. A Ferrara ora ripartiranno dalla serie cadetta dopo 3 anni di Serie A. Grazie anche al paracadute per le retrocesse e la vendita di molti dei giocatori, la Spal potrà ambire al ritorno immediato in massima serie grazie ad un notevole tesoretto. Di Biagio saluta la società estense con un risultato modesto, poche, pochissime vittorie e tutte le partite chiave perse. Dopo il disastro con l’Under 21, arriva così un nuovo fallimento per l’ex giocatore della Roma. Il Torino, sempre più avvolto dai rumors di vendita della società da parte di Cairo, saluta mister Longo arrivato per ridare tranquillità e far arrivare una salvezza tranquilla. Certo è che anche la squadra di Belotti & Co è una delle grandi delusioni di questa stagione.

Marcatori: st. 12′ Verdi (T), 34′ DAlessandro (S)
Ammoniti: pt. 18′ Cionek (S), 38′ Ansaldi (T), 40′ Salamon (S), 43′ Belotti (T), 45′ Rincon (T)

Spal (3-5-2): Thiam; Cionek, Vicari, Salamon; Strefezza (st. 38′ Horvath), Murgia, Dabo, Missiroli, Fares (st. 13′ Iskra); Petagna, Di Francesco (st. 13′ D’Alessandro). A disposizione: Letica, Meneghetti, Valdifiori, Valoti, Felipe, Tomovic, Cezary, Horvath, Kryeziu, Cuellar, Tunjov. Allenatore: Di Biagio.

Torino (3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Ansaldi, Meité, Rincon (st. 20′ Lukic), Berenguer; Verdi (st.39′ Edera); Zaza, Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Lyanco, Singo, Millico, Ghazoini, Djidji, Aina, Celesia, Adopo. Allenatore: Longo

Fotografie di Andrea Rigano

Tagged: