La giovane Italia che vuole sorprendere

Sorry Sarri, a che gioco giochiamo?